Nuovi amori (dei genitori per i playground danesi) – Un elenco imcompleto

Post in progress

Ci sono cose che si possono apprezzare solo quando si viene messi di fronte alla necessità. Una tazza di caffè dopo una nottata insonne, ad esempio. Trenta vasche in piscina se si hanno troppi pensieri da sbrogliare. Un playground quando si ha una bambina da intrattenere.

Siamo dei sostenitori del “tempo da sola”, dell’importanza della noia e tutte quelle cose lì, che speriamo servano a Petra per imparare a gestire i suoi momenti e la sua fantasia, ma in fondo anche a noi, per sentire di meno il carico degli incastri.
Non è sempre facile resistere alla tentazione della ricerca compulsiva dello stimolo e, online, si trovano fin troppi esempi di attività per rendere questi bambini sempre più svegli, più intelligenti, più pronti. Più pronti degli altri bambini. Più pronti di noi.

Certo, è necessario trovare un equilibrio e, in fondo, giocare è divertente per tutti. Io, giusto per non fare nomi, ho scoperto una passione per la sabbiera, che al momento sta addirittura minando il mio amore per l’altalena.
Sarà anche per questo che, in questo lungo mese di non-asilo, ci siamo dati ai parchetti. Abbiamo cominciato con quelli vicino a casa nostra e ci siamo poi allungati a Copenhagen. E se c’è una cosa che abbiamo capito è che i playground sono belli.

lago di gentofte playground

Perché, quindi, non scriverne anche qui? Magari vivete in zona e volete provarne di nuovi. Oppure capitate a Copenhagen e dintorni in vacanza e cercare un semplice, ma mai banale, parchetto per far giocare i vostri figli con i bambini danesi.
Come ho scritto all’inizio, questo è un post in progress, perché aggiungerò nuovi playground mano a mano che li scopriremo. Tutti rigorosamente testati da Petra (e da noi, quando il senso del pudore è stato superato dall’entusiasmo).

Playground a Gentofte

Gentofte è un Comune a pochi chilometri dal centro di Copenhagen. Ci passate se decidete di andare a Dyrehaven – il parco dei cervi – o se vi viene voglia di andare in spiaggia a Charlottenlund.
A Gentofte, per fortuna nostra, sono particolarmente attenti alle esigenze delle famiglie e dei bambini. Sarà per questo che ci sono ben 16 playground, di cui 3 nel raggio di un km da casa nostra. Manco l’avessimo fatto apposta.

lago di gentofte playground

Lago di Gentofte – Legeplads n.1

Il primo playground che abbiamo visitato si trova esattamente alla punta sud del lago, il che assicura anche una bella passeggiata rilassante lungo l’acqua e un incontro molto probabile con i cigni e altri uccelli ben più simpatici.
Il parchetto è abbastanza grande, con due scivoli – uno grande e uno per bambini un po’ più piccoli – e rete per arrampicarsi. Ci sono dei cavallini a molla e una sabbiera. E ovviamente qualche altalena, purtroppo solo per bambini grandi.
Forse non è curatissimo, ma ha spazio per stendere una coperta e fare un picnic e ci sono anche delle panchine per rilassarsi.

lago di gentofte playground 

Lago di Gentofte – Legeplads n.2 Fiskebakken

Sempre lungo il lago c’è un altro playground, proprio a ridosso del centro. Cosa fondamentale, perché si può prendere un caffè da asporto e, nel giro di 3 minuti di camminata, si è dentro al parchetto.
La posizione è strategica: un po’ rialzata e con vista lago, ma senza i rumori dell’autostrada (che invece si sentono dall’altro, almeno per i primi 2 minuti, finché non ci si fa l’abitudine).

Qui ci sono un lungo tubo per gattonare da una parte all’altra, un micro campetto da calcio con delle micro porte, uno scivolo adatto ai bambini piccoli, un gioco “che gira” – vai tu a capire come lo si può chiamare! – e un circolo di altalene sia per adulti – ahah – che per bambini piccoli.
Il tutto è curato e recintato, quindi molto sicuro. Per noi è un sì.

lago di gentofte playground

Little water park – Hundesømose

A Gentofte, come in altre zone attorno a Copenhagen, ci sono delle paludi. Attorno a questa c’è un sentiero dove la sottoscritta va a correre e, lungo il sentiero, un parchetto. Qui la sabbiera è megagalattica – l’entusiasmo di una 35enne – con una casetta e un forziere pieno di giochi da prendere in prestito. Non è enorme, ma dà molta soddisfazione.

Ci sono anche due altalene, qualche ranocchia per terra su cui saltare e un fantastico gioco di rubinetti e vasche. Questo prevede che i bambini – e anche gli adulti – siano adeguatamente bardati con pantaloni antipioggia e stivali, soprattutto quando i bambini vedranno la pozza crearsi per terra e decideranno che è un posto fantastico dove andare a saltare. Successo assicurato, soprattutto se è una bella giornata.

playground a gentofte

playground a gentofte

Playground a Copenhagen

La Capitale danese è conosciuta anche per il suo essere kids friendly. Le attività e le attrazioni per i bambini sono innumerevoli e da Tivoli in giù la città è piena di passatempi per i bambini. I parchetti sono indubbiamente fra i luoghi più ambiti, dove le famiglie portano i piccoli a scaricare le energie. Ogni playground è diverso dagli altri e, di solito, è caratterizzato da qualcosa di particolare.
Abbiamo cominciato la nostra esplorazione a Fælledparken, il parco più grande della città, dove ci sono prati per fare picnic, piste da corsa, campi da calcio e ben tre parchi giochi.

Tårnlegeplads / The Tower Playground a Fælledparken

Tårn significa torre e come suggerisce il nome questo è il parchetto dedicato alle torri di Copenhagen. Si trova all’estremo sud del parco ed è abbastanza grande da accogliere agevolmente una marea urlante di bambini senza, però, stressare troppo i genitori.
C’è un’area toddler, con costruzioni più basse che divertono i più piccoli, e lì accanto ci sono delle altalene e un’area per giocare ad hockey. Nel mezzo c’è un’enorme sabbiera – e se dico enorme, intendo enorme – con vari giochi e formine a disposizione e, subito oltre, c’è la grande torre per i più grandi, con scale e scivoli e ponti. Questa è la vera attrazione del playground, a giudicare dalle grida di giubilo.

the tower playground a fælledparken

C’è anche uno spazio chiuso, dove è possibile prendere in prestito attrezzature e giochi.
Tutto molto bello, tutto molto organizzato. Se non bastasse, quando siamo andati noi c’era anche un baracchino dove era possibile comprare caffè e pandekager. Non assicuro la presenza durante l’inverno, ma d’estate scommetto che è lì la maggior parte del tempo. Chi sa resistere al profumo di pandekager appena fatti?

the tower playground a fælledparken the tower playground a fælledparken

Sankt Nikolaj / Nikolaj Kunsthal– Indre By

Anche in pieno centro è possibile trovare dei bei playground. Uno su tutti, quello subito dietro l’ex chiesa di Sankt Nikolai, oggi utilizzata per esposizioni e mostre (belle, ne ho già parlato).
Il playground ha altalene, scivolo con ponticelli, prove di equilibrio. Non è grande, ma è abbastanza per fare una pausa durante un giro lungo lo Strøget, lì vicino. I bambini saranno felici e voi pure.

Tappetini lungo il canale – Havnepromenade Indre By

Non si tratta esattamente un playground, ma vale la pena citarli. Lungo il canale che racchiude il centro – arrivati in fondo a Nyhavn prendete sulla destra prima del nuovo ponte ciclabile – hanno di recente fatto dei lavori e risistemato l’area. E, che bravi questi danesi, hanno messo anche dei tappetini elastici a livello strada. Divertenti sia per bambini grandi che per bambini grandi grandi (grandi). Parola di bambina.

tappetini elastici a Copenhagen

Continua… 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...